Menù
Home page
Registrati
Profilo utente
I tuoi ordini
Il tuo carrello
Termini e condizioni
Offerte
Novità
Cerca per ARTISTA
Cerca per STRUMENTO
DISCHI PREMIATI
Le LINEE EDITORIALI
PUNTI VENDITA
Rassegna Stampa LABEL
• JAZZIT AWARD 2013
• TOP JAZZ 2013

Categorie
1. Catalogo DODICILUNE
2. Catalogo KOINE'
3. Catalogo FONOSFERE
4. Catalogo CONTROVENTO
5. Catalogo CONFINI
6. Catalogo WYSIWYG
7. SPECIAL PRICE CD
8. VINILE
9. FLAC ALTA RISOLUZIONE

CERCA
inserisci una parola:
 
 
     

offerte

VAL BONETTI - HIDDEN STAR



Prezzo*: € 12,90 Inserisci nel carrello  Inserisci nel carrello

*Il prezzo si intende IVA inclusa

Descrizione

Audio Preview & Digital Download

 


 

 

Video

Tram 5 Rag (extract)

 

Press Release

Prodotto da Dodicilune, distribuito in Italia e all’estero da IRD e nei migliori store on line da Believe Digital, sabato 22 agosto esce “Hidden Star” di Val Bonetti. In solo nei due brani "Tram 5 Rag" e "Little Dancer", nelle altre sette composizioni originali, il chitarrista milanese è affiancato da Marco Ricci al contrabbasso ("Igor", "A Few Steps", "Duck is Duck is Duck is" e "Sunday Noon"), dal percussionista senegalese Cheikh Fall alla kora ("Hidden Star" e in "The Star is Calling") e dall'armonicista Giulio Brouzet ("To Caress a Snake").

«La musica di questo disco è stata composta con la chitarra; lo strumento su cui sviluppo tutte le mie idee esplorandone le possibilità polifoniche e poliritmiche», racconta Val Bonetti. «Le sei corde possono sembrare sei strumenti diversi che possono essere accarezzati, solleticati o pizzicati in una varietà infinita di modi. Questo è ciò che mi affascina e mi riporta, ogni giorno, a sedermi con la chitarra, la mia porta verso le infinite possibilità che la musica può offrire», prosegue. «È stato un privilegio lavorare con tre ospiti molto speciali per questo progetto, coinvolgendoli in incontri che non erano solo duetti ma veri e propri dialoghi. Come compositore ho fornito la traccia, ma la magia è avvenuta durante le registrazioni Sono molto grato a Marco Ricci, Cheikh Fall e Giulio Brouzet, la cui creatività mi ha permesso di dare vita a ciò che esisteva solo sulla carta. Preferisco non preoccuparmi delle designazioni stilistiche della mia musica, ma questo non vuol dire che altri non possano cercare di rintracciare le molte influenze di questo lavoro».

Val Bonetti è un chitarrista compositore milanese. Terminati gli studi di Chitarra Jazz alla Civica Scuola di Musica di Milano nel 2005, Bonetti ha approfondito le sue competenze nell’ambito del Blues Fingerpicking e Fingerstyle Jazz sia da autodidatta sia frequentando seminari con artisti internazionali di rifermento completando poi gli studi presso il Centro Studi Fingerstyle, di cui ora è docente. Alcune sue composizioni hanno vinto prestigiosi premi nell'ambito della chitarra acustica (2009, Premio New Sounds al Guitar Meeting di Sarzana e Miglior Arrangiamento al Guitar festival di San Benedetto PO) e i suoi lavori precedenti (“Wait” e “Tales” pubblicati da indipendente) sono stati ottimamente recensiti dalla stampa specializzata internazionale. Nel corso della sua carriera ha affinato il proprio stile sulla chitarra partendo dalla root music americana ma portando avanti un discorso personale e aperto a influenze musicali molto diverse. Le tecniche del fingerpicking infatti sono alla base del suo approccio sulla chitarra mettendo in evidenza le potenzialità polifoniche e poliritmiche di questo strumento quando suonato a dita. Se nel tocco e nel suono sono evidenti i richiami agli “eroi” del country blues di prima generazione e ad alcuni chitarristi folk inglesi, le sue composizioni si ispirano sia ai grandi classici del jazz sia ad autori più recenti.

Hidden Star”, suo terzo lavoro discografico, rappresenta bene questa eterogeneità di influenze e il suo sviluppo stilistico. Brani come “Igor” e “Duck is Duck…” (tributo al chitarrista americano Duck Baker) richiamano alle sonorità classiche del jazz, in particolare a due pianisti di riferimento, Horace Silver e Thelonious Monk. “Tram 5”, invece, è un vero e proprio omaggio al ragtime, al jazz degli albori e ai grandi chitarristi pionieri della chitarra blues e jazz come Rev Gary Davis, Lonnie Johnson e Blind Blake; così come “Little Dancer” deve molto al chitarrismo di John Renbourn. La titletrack “Hidden Star” è un abbraccio al blues africano dell’amatissimo Ali Farka Tourè mentre “Few Steps” e “Sunday Noon”, sono due milonghe che devono molto ad Astor Piazzolla, ai Buena Vista Social Club così come ai nostri classici autori per il cinema. Senza dubbio ciò che accomuna queste tracce è la ricerca della polifonia e poliritmia sulla chitarra che permette di coprire più ruoli simultaneamente. In “Hidden Star” o “Caress a Snake”, brani in cui questo è ancor più evidente, possiamo infatti distintamente sentire una linea melodica in evidenza e una parte di accompagnamento uno strato sotto. 

Tutti i brani infatti sono stati composti sulla chitarra pensando a più strumenti dentro di essa, a strati appunto; vi è un grosso lavoro sul tocco e sulla dinamica nell’esecuzione. Questa ricerca sullo strumento non vuole mai essere fine a se stessa; la scelta di introdurre altri strumenti va proprio nella direzione di conferire maggiore naturalezza alle esecuzioni, ingaggiando delle parti di improvvisazione, e nel contempo di caratterizzare maggiormente ogni traccia coi colori di altri strumenti. Con Marco Ricci è stato fatto un grosso lavoro per affinare l’incastro fra i due strumenti, dando alle volte al contrabbasso ruoli e registri meno usuali. Gli interventi di Cheikh Fall alla kora e Giulio Brouzet all’armonica diatonica sono invece frutto di improvvisazioni nate durante le sessioni in studio. 

Attivo in diverse collaborazioni fra cui spiccano quella con Duck Baker (leggendario chitarrista americano con cui ha in programma un tour in Italia a ottobre 2020), con Aronne Dell'Oro (con il quale rivisita la tradizione mediterranea nostrana in chiave folk-blues), con il progetto IlZenDelSwing del cantautore Claudio Sanfilippo con Massimo Gatti al mandolino, con  l’armonicista Beppe Semeraro per un duo bues/Ragtime/Swing. Infine va ricordata la ormai decennale collaborazione nella didattica con Davide Mastrangelo, fondatore del CentroStudiFingerstyle. Nel 2017 è uscito Pareto Sketches ( Bar Code Records) un album di musiche scritte da Duck Baker in cui (oltre a Val) hanno suonato diversi affermati chitarristi. Val ha avviato da pochi anni a Milano un centro dedicato alla didattica per chitarra acustica (www.goodthumb.com), dove organizza corsi di avviamento e specializzazione in chitarra fingerstyle e workshop con ospiti illustri. www.valbonetti.com

ENGLISH
Produced by Dodicilune, distributed in Italy and abroad by IRD and in the best online stores by Believe Digital, Val Bonetti's "Hidden Star" will be released on Saturday 22 August. In solo in the two songs "Tram 5 Rag" and "Little Dancer", in the other seven original compositions, the guitarist is joined by Marco Ricci on double bass ("Igor", "A Few Steps", "Duck is Duck is Duck is" and "Sunday Noon"), by the Senegalese percussionist Cheikh Fall (kora in "Hidden Star" and "The Star is Calling ") and by the harmonica player Giulio Brouzet ("To Caress a Snake ").
 
The music on this record was composed on guitar; the instrument on which I develop all my ideas as I explore its polyphonic and polyrhythmic possibilities. The six steel strings can seem like six different instruments which can be stroked, plucked, tickled, or pinched in an endless variety of ways, all leading to new vistas in new worlds. This is what fascinates me and brings me back, every day, to sit with the Guitar, my gateway towards the infinite possibilities that music can offer. 
It was a privilege to work with three very special guests for this project, engaging them in encounters which were not just duets but dialogues. As composer I provided the subject matter, but the magic happened when the dialogues took place. I am very grateful to Marco Ricci, Cheikh Fall and Giulio Brouzet, whose creativity enabled me to bring to life what had existed only on paper. I prefer not to worry about stylistic designations for this music, but that is not to say that others should not try and trace the many influences at work here if they like - some
obvious, some less so.

Igor is dedicated to a young mountain climber.  A Few Steps: two lovers starting a quietly passionate dance. Hidden Star: an evocation to my guiding star, appealing for direction. Duck is Duck is Duck is: a tribute to Duck Baker, a dear friend and true Maestro of fingerstyle guitar. Tram 5 Rag: the "Carrelli" model tram has run in Milan since 1928, and despite later innovations remains the tram we Milanese love to ride the most. Sunday Noon evokes a classic Italian family gathering for endless conversation and an infinite lunch. Little Dancer is dedicated to my daughter Celeste, Miss "I already know how to do it” (as indeed she does!). To Caress a Snake is about the idea of pleasing the devil. The Star is Calling: a meditation after the evocation.
Val (Milan, January 2020).

Track List

1 - Igor
2 - A Few Steps
3 - Hidden Star
4 - Duck is Duck is Duck is
5 - Tram 5 Rag
6 - Sunday Noon
7 - Little Dancer
8 - To Caress a Snake
9 - The Star is Calling

All compositions by Val Bonetti (Dodicilune edizioni)

Personnel

Val Bonetti - acoustic/resophonic guitar
Marco Ricci - double bass (1, 2, 4, 6)
Cheikh Fall - kora (3, 9)
Giulio Brouzet - blues harp (8)

Recording Data

• PRODUCTION DATA
Total time 36:27 STEREO DDD
(p) 2020 DODICILUNE (Italy)
(c) 2020 DODICILUNE (Italy)
www.dodicilune.it
CD DODICILUNE DISCHI Ed444
8033309694443

• RECORDING DATA
Produced by Val Bonetti and Maurizio Bizzochetti, Gabriele Rampino by Dodicilune, Italy
Label manager Maurizio Bizzochetti (www.dodicilune.it)
Recorded June 2019 at Maxine Studio, Milan, (Italy)
Mixed and mastered July 2019 at Maxine Studio, Milan, (Italy)
Sound engineer Rinaldo Donati
Cover photo "Sistema Solare" by Serena Rose Zerri
Back cover photo by Mario Bonotto
Contact: www.valbonetti.com, val_bonetti@live.it

• EXTRA NOTES
Very special thanks to Dima for the immeasurable love and support, Dante and Celeste the joy of my life and my mum for her incredible strength. Many many thanks to Cheikh, Giulio and Marco for giving me the privilige to enjoy their artistry and musicianship, and Rinaldo whose contribution went far beyond sound engineering.
 





Torna alla homepage




CARRELLO DELLA SPESA
  sono presenti
0 prodotti
 
     

Login

NEWSLETTER
inserisci la tua email:
 
 
     

Novità