Menù
Home page
Registrati
Profilo utente
I tuoi ordini
Il tuo carrello
Termini e condizioni
Offerte
Novità
Cerca per ARTISTA
Cerca per STRUMENTO
DISCHI PREMIATI
Le LINEE EDITORIALI
PUNTI VENDITA
Rassegna Stampa LABEL
• JAZZIT AWARD 2013
• TOP JAZZ 2013

Categorie
1. Catalogo DODICILUNE
2. Catalogo KOINE'
3. Catalogo FONOSFERE
4. Catalogo CONTROVENTO
5. Catalogo CONFINI
6. Catalogo WYSIWYG
7. SPECIAL PRICE

CERCA
inserisci una parola:
 
 
     

offerte

LEO PIANOFORTE - MY SOUL



Prezzo*: € 12,90 Inserisci nel carrello  Inserisci nel carrello

*Il prezzo si intende IVA inclusa

Descrizione

È in distribuzione in Italia e all’estero nel circuito IRD e nei principali store digitali, “My soul” esordio discografico del sassofonista e cantante Leo Pianoforte, prodotto da Koinè, collana editoriale dell'etichetta salentina Dodicilune. Amore per il jazz, voglia di esplorare generi e stili diversi, armonie, ritmi e suoni moderni: il progetto contiene nove composizioni inedite e originali, sintesi di una lunga ricerca tra la cultura tradizionale jazzistica e le contaminazioni con la musica europea, che ha accompagnato tutto il suo percorso musicale. Nel disco il sassofonista Lucano, che ha curato anche gli arrangiamenti dei brani, è affiancato da Rosario De Luca (tromba e flicorno), Peppe Fortunato (tastiere), Beppe Sequestro (basso elettrico), Felice Di Turi (batteria).

"Se nel cognome di ogni individuo si celasse il senso della sua esistenza e la raffigurazione del proprio destino, il mio sarebbe sicuramente il più facile e scontato da interpretare”, sottolinea Leonardo. “Suono e vivo la musica dall’età di sei anni e come per un lunghissimo viaggio si esplorano mete e luoghi sconosciuti, ugualmente il mio percorso artistico, dagli anni del Conservatorio a oggi, ha attraversato chilometri di musica, generi e suoni cosi diversi tra loro ma cosi importanti da condizionare fortemente il mio modo di sentire e interpretare la melodia, i ritmi, l’armonia. In realtà, lungo il percorso, ho pensato tante volte di fare un disco, ma è in questo momento della mia vita artistica che per me ha un senso dare agli altri la giusta immagine della mia maturazione sia come musicista che come compositore”, prosegue.

Il disco si apre con What would you say, nel quale la potenza timbrica della sezione brass si interseca con il movimento sinuoso del basso e la scansione ritmica del piano. Al centro la voce con un tema vocale semplice e raffinato nel movimento melodico – armonico; in Travelli’n man una intro di basso e batteria in stile jazz-funky seguito dalla sezione brass rivela subito dalle prime note l’intensità ritmica del brano. Il duetto di voci completa ritmicamente questo mosaico variegato di suoni, a completare il solo del sax tenore; Lost in this world è un brano in stile jazz - reggae col basso che si muove ritmicamente in libertà. I suoni di tastiera, il solo di flicorno e del sax soprano a chiudere su un ostinato ritmico-melodico che si ripete sin dalla intro e va in fade out sul finale; in Loser man la voce gestisce in maniera autorevole il percorso timbrico di questo brano, aiutata dagli interventi smooth della sezione brass. La sezione ritmica è sempre in evidenza insieme al piano con un solo di sax soprano virtuoso e brillante. Ogni nota contenuta nel tema di My soul ha una propria identità e vibrazione. Nulla è lasciato al caso o all’improvvisazione. “Il tema del sax soprano, doppiato dal suono della tastiera esprime quanto di più religioso vi è nel mio modo di comunicare attraverso la musica e quasi lo strumento diventa per l’occasione, un’estensione del mio corpo e della mia anima”, sottolinea il musicista. Music is my life è un brano energico, sin dalle prime note con la sezione brass e la ritmica che dall’intro agli interventi sul tema accompagnano la voce con fare elegante. In About me about you l’atmosfera rilassata con i suoni della tastiera e il ritmo sostenuto da basso e batteria. La voce smooth e il solo del sax soprano chiudono il brano. In Land of darkness la intro della sezione brass in tonalità minore evidenzia un certa sofferenza. Il brano si apre sui chorus in tonalità maggiore, con successiva modulazione e finale in contrappunto con tutti gli strumenti che dialogano sino alle ultime note di basso e batteria. L’album si chiude con Hey, atmosfera magica con i suoni di tastiere e la timbrica vellutata del sax soprano. A dare un’impronta lounge ci pensano batteria e basso. La voce risalta il tema con fare quasi sussurrato.

Leonardo Pianoforte, classe 1966, è un musicista di Rionero in Vulture, provincia di Potenza Dopo il diploma in clarinetto presso il conservatorio "Gesualdo da Venosa" di Potenza e un’intensa attività concertistica intraprende lo studio del jazz e del sassofono come autodidatta. Dopo pochi mesi di studio sul sax tenore entra a far parte della Big Band "Bill Evans" di Potenza. Dal Settembre 1992 al Maggio 1996 lavora per la "CSCS International Recruitment" di Miami come artista solista sulla Motonave da crociera "Costa Romantica" nei Caraibi, esibendosi in teatro come clarinetto solista accompagnato dall’orchestra del teatro. Nell'agosto del 1996 si trasferisce a Londra dove perfeziona tecnica e improvvisazione strumentale grazie all’aiuto importante del pianista Stuart Brown con il quale ha studiato e suonato in quartetto durante i sette anni di permanenza nella City. Altre collaborazioni importanti su Londra con la cantante jazz-soul Jenny Lockwood con la quale si è esibito in diversi night club di Soho. Nel Settembre 1997 suona il sax tenore e il clarinetto in tre brani contenuti nel primo album di una band di New Castle, tutta al femminile "The Eulipians", scrivendo gli arrangiamenti in studio, per tre dei cinque brani incisi. Dal 2001 al 2003 si esibisce con diverse formazioni nei più rinomati ristoranti Italiani di Londra. Ha avuto la fortuna di esibirsi anche in locali di culto del jazz internazionale. Dal Dicembre 2004 risiede in Italia ed attualmente svolge intensa attività di musicista e compositore Jazz. Nel corso della sua carriera ha partecipato a Festival e manifestazioni jazz importanti sul tutto il territorio nazionale. Nel Maggio 2008 è tra i finalisti della XII Edizione Premio Internazionale Massimo Urbani-Camerino riscuotendo successo di critica e pubblico. Ha inoltre studiato improvvisazione Jazz e musica d’insieme presso seminari di musica Jazz e preso parte a Jazz master class internazionali con artisti di fama quali: Attilio Zanchi, Ettore Fioravanti, Paolo Fresu ed il suo Quintetto, Bob Mintzer e Giovanni Mazzarino. Nel suo curriculum annovera importanti collaborazioni con musicisti e formazioni di fama internazionale. www.leopianoforte.com

 

Track List

1 - What Would You Say  (Leo Pianoforte, Ed. Dodicilune)
2 - Travellin' Man  (Leo Pianoforte, Ed. Dodicilune)
3 - Lost In This World  (Leo Pianoforte, Ed. Dodicilune)
4 - Loser Man  (Leo Pianoforte, Ed. Dodicilune)
5 - My Soul  (Leo Pianoforte, Ed. Dodicilune)
6 - Music Is My Life  (Leo Pianoforte, Ed. Dodicilune)
7 - About Me About You (Leo Pianoforte, Ed. Dodicilune)
8 - Land Of Darkness (Leo Pianoforte, Ed. Dodicilune)
9 - Hey (Leo Pianoforte, Ed. Dodicilune)

 

(P) 2014
Koinè by Dodicilune KNE024
8033309690247
 
 
MUSICISTI
Leo Pianoforte, vocals, soprano & tenor sax, arrangements, guitar loops
Rosario De Luca, trumpet & flugelhorn
Peppe Fortunato, keyboards
Beppe Sequestro, electric bass
Felice Di Turi, drums

Total Time 40:00

 

VIDEO
INTERVISTA SU TRM24/SKY CH 511
MUSIC IS MY LIFE

 

 

RASSEGNA STAMPA
ANIMA JAZZ (10ott16)
BLOGFOOLK
ANIMA JAZZ (10ago14)
ANIMA JAZZ (9dic14)
MUSICZOOM
GOCCE D'AUTORE (CS)
GOCCE D'AUTORE
IRD NEWS
TRACCE DI JAZZ
JAZZITALIA
LA NUOVA DEL SUD (intro web)
LA NUOVA DEL SUD (approfondimento)
ALL ABOUT JAZZ

 

 

 

PREASCOLTO & DIGITAL DOWNLOAD 

 
 
FacebookTwitterMore...
 





Torna alla homepage




CARRELLO DELLA SPESA
  sono presenti
0 prodotti
 
     

Login

NEWSLETTER
inserisci la tua email:
 
 
     

Novità